Disponibile la versione inglese della seconda edizione del Libro Bianco sulla comunicazione digitale

Disponibile la versione inglese della seconda edizione del Libro Bianco sulla comunicazione digitale, che abbiamo pubblicato in italiano a maggio. La seconda edizione si distingue a seguito dell’ampliamento del capitolo “Brand Safety”, di alcune modifiche al capitolo “Viewability”, e dell’aggiornamento dei dati d’investimento in online advertising al 2017.

Scarica la versione inglese della seconda edizione del Libro Bianco

SECONDA EDIZIONE DEL “LIBRO BIANCO SULLA COMUNICAZIONE DIGITALE”: IMPORTANTI AGGIORNAMENTI SU BRAND SAFETY E BRAND POLICY

SECONDA EDIZIONE DEL “LIBRO BIANCO SULLA COMUNICAZIONE DIGITALE”: IMPORTANTI AGGIORNAMENTI SU BRAND SAFETY E BRAND POLICY

Il “Libro Bianco sulla comunicazione digitale” ha voluto rappresentare fin da subito una mappa di regole generali, destinata a tutta la industry e soggetta ad un aggiornamento costante per rispondere alle evoluzioni tecnologiche e di mercato.

IL LIBRO BIANCO SULLA COMUNICAZIONE DIGITALE DIFFUSO IN TUTTI I PAESI NELLA VERSIONE IN INGLESE

IL LIBRO BIANCO SULLA COMUNICAZIONE DIGITALE DIFFUSO IN TUTTI I PAESI NELLA VERSIONE IN INGLESE

Le associazioni già al lavoro sul capitolo della gestione dei dati e la data privacy

Il grande successo che ha riscosso il “Libro Bianco sulla comunicazione digitale” presentato alla stampa, agli stakeholders e a tutto il mondo della comunicazione nel mese di luglio e l’unicità – anche a livello internazionale – di un così ampio tavolo di lavoro, ha spinto le associazioni che lo hanno ideato e scritto a realizzarne una versione in lingua inglese da diffondere nei diversi Paesi non solo Europei.

LO STATE DELL’ARTE DELL’AD BLOCKING IN ITALIA: SECONDA WAVE

LO STATE DELL’ARTE DELL’AD BLOCKING IN ITALIA: SECONDA WAVE

Indagine inter associativa sull’ad blocking: la seconda wave mostra un fenomeno stabile

13% gli utenti unici con ad blocker installato

Milano, 07 Febbraio 2017 – Giunge alla sua seconda edizione l’indagine nata per monitorare il fenomeno dell’ad blocking nel nostro Paese: “Lo stato dell’arte dell’Ad blocking in Italia”. È promossa dalle principali Associazioni rappresentanti la industry: Assocom, FCP-Assointernet, Fedoweb, IAB Italia, Netcomm, UPA, coordinata da GroupM e commissionata a comScore e Human Highway.

Il progetto nasce per comprendere quanto e quale valore dell’attuale modello della pubblicità digitale potrebbe essere messo a rischio o quali nuove opportunità potrebbero nascere da un’evoluzione del sistema.

LO STATO DELL’ARTE DELL’AD BLOCKING IN ITALIA

LO STATO DELL’ARTE DELL’AD BLOCKING IN ITALIA

L’ad blocking è un fenomeno presente anche in Italia, anche se con impatti più contenuti rispetto ad altri paesi europei e agli Usa. Valutare le sue dimensioni e la sua incidenza, favorire un dialogo fra i diversi operatori, far comprendere all’utente finale come l’informazione e i contenuti di qualità siano ancora oggi prevalentemente finanziati dalla pubblicità sono temi centrali per Fedoweb e per gli editori che l’associazione rappresenta.

Per questi motivi Fedoweb ha aderito al progetto di una ricerca di sistema continuativa “Lo stato dell’arte dell’ad blocking in Italia” con i principali operatori del mercato quali Assocom, Fcp,_Assointernet, GrouM, Iab Italia e Upa.

CONVEGNO IAP “LIBERI DI REGOLARSI – 50 ANNI DI AUTODISCIPLINA”

In occasione del 50° anno di attività dell’Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria, si terrà un’edizione speciale dell’apertura dell’Anno Iap 2016.

Con l’evento “Liberi di regolarsi – 50 anni di autodisciplina tra libertà di espressione e responsabilità sociale” verranno trattate tematiche di ampio respiro culturale e sociale: la pubblicità come specchio dei tempi, il rapporto tra creatività e regole, la comunicazione e l’economia nell’era digitale.

La partecipazione alla giornata è su invito. Appuntamento il 15 giugno dalle 10,00 alle 12,30 presso l’Unicredit Pavillion di Piazza Gae Aulenti a Milano.

 

Per informazioni•iap@iap.it

Scarica il programma

Liberi-di-regolarsi-50-anni-di-Autodisciplina-Milano-15-giugno-2016

 

 

EDITORIA 2.0,  ITALIA A CACCIA DI UN MODELLO DI BUSINESS

EDITORIA 2.0, ITALIA A CACCIA DI UN MODELLO DI BUSINESS

Dalle trasformazioni del digitale sfide e opportunità per l’editoria.

Facebook & Co. conquistano la pubblicità, principale fonte di entrate delle imprese editoriali. E contano su bacini d’utenza immensi. Ma è necessario che rispettino le stesse regole di tutti gli altri operatori del Web. L’analisi di Giancarlo Vergori, presidente Fedoweb

corrierecomunicazioni.it

Il Presidente Fedoweb Giancarlo Vergori

Il Presidente Fedoweb Giancarlo Vergori